Shopping e risparmio
Shopping e risparmio

Shopping e risparmio: talvolta si puņ.

Lo shopping all'insegna del risparmio e non a discapito della qualità passa oggi dai classici spacci aziendali e da alcune tipologie di negozi che fino a una ventina di anni fa erano completamente sconosciuti da noi Italia: gli outlet e gli shopping club. Spacci, outlet e shopping club, pur con le relative differenze che li caratterizzano, sono punti vendita che hanno in comune l'offerta di prodotti, di solito di brand ben noti e di pregio, a prezzi scontatissimi che consentono risparmi che vanno dal 40% al 70% e chi ama lo shopping di qualità non deve mancare di prenderli in considerazione. Ma in cosa si differenziano questi negozi così convenienti?

Gli spacci aziendali, come è facilmente intuibile dal nome, si trovano presso le sedi delle aziende produttrici. Il risparmio è assicurato dal fatto che le merci passano direttamente dal produttore al consumatore saltando tutti i passaggi intermedi, per contro non sempre sono aperti al pubblico. A volte gli acquisti sono riservati al solo personale dipendente, in altri casi invece può accadere che gli orari di apertura siano ridotti e si deve poi tenere presente che la loro distribuzione sul territorio non è omogenea: si trovano infatti solo dove sorgono le aziende.

Gli outlet sono invece una sorta di evoluzione degli spacci: propongono esclusivamente articoli di un solo brand, sempre di prestigio, ma sono veri e propri negozi gestiti dal produttore e sono ben distribuiti sul territorio. In essi si possono acquistare articoli scontati delle vecchie collezioni, ma anche quelli usciti dai nuovi cataloghi.

La formula più nuova di negozi che consentono ottimi risparmi è quella degli shopping club. Si utilizza il vocabolo club perché si tratta di punti vendita il cui ingresso è riservato ai possessori di una card, card che si può ottenere tramite invito, convenzioni con alcuni CRAL aziendali, ma anche scegliendo di ricevere le newsletter del negozio.

Caratteristica degli shopping club è il fatto che la merce in vendita cambia continuamente e vi si possono trovare le categorie merceologiche più disparate, dall'abbigliamento agli elettrodomestici, sempre a prezzi scontatissimi. Ciò è possibile perché questi negozi propongono merci ottenute in cambi pubblicitari, molte aziende infatti pagano, in tutto o in parte, le loro campagne pubblicitarie non in denaro, ma in forniture di merci e gli shopping club si occupano proprio di monetizzarle.


Eremo