drone
drone

Windhorse ufficiale, il drone fatto appositamente per le emergenze umanitarie

Nelle ultime ore, inaspettatamente, è stato ufficialmente svelato al mondo un drone che per la primissima volta riesce a differenziarsi e non di poco dalla massa. Il nome del dispositivo di cui vi stiamo parlando, come da titolo, risulta essere Windhorse ed è il primissimo drone progettato appositamente per le emergenze umanitarie. Opera che arriva dalla mente strategia dell'ingegnere di origini britanniche Nigel Gifford, già conosciuto nel mondo dei droni per averne commercializzato altri davvero molto interessanti.

Windhorse, l'ultimo gioiello di Gifford, è un velivolo con apertura alare che riesce a raggiungere la bellezza di tre metri e troviamo anche la presenza di una stiva capace di contenere fino a 50 chilogrammi di cibo sottovuoto. Impressionante, vero?

Il nuovo drone Windhorse, come un po' tutti i suoi colleghi, sarà caratterizzato da un preciso sistema GPS in grado di consegnare il cibo con una precisione chirurgica. I primi test sono previsti, salvo imprevisti dell'ultimo minuto, tra qualche settimana, mentre per quanto concerne la produzione vera e proprio con tutta probabilità prenderà il via entro la fine di quest'anno.

Le novità che mette a disposizione questo drone Windhorse non sono di certo terminate, questo eccellente e innovativo prodotto infatti riserva una particolarità a dir poco incredibile, sembra che qualche sua parte sarà completamente commestibile, realizzata con delle farine speciali e poi successivamente cotte al forno in modo da renderle il più resistente possibili in volo, il tutto con l'obiettivo di ottimizzare alla grande - al massimo - il carico di cibo da trasportare.

Una volta che il drone arriva a destinazione, esso potrà essere del tutto smontato e pensate un po' mangiato! Non è uno scherzo, ma la pura verità! Per avere maggiori delucidazioni su questo drone fantascientifico vi invitiamo caldamente a dare uno sguardo al sito web ufficiale di Windhorse. Cosa ne pensate di questo nuovo velivolo? Ogni vostra impressione è ben accetta nel box apposito ai commenti.

Fonte: http://sosdroni.com/


Eremo