Simona Vicari
Simona Vicari

Simona Vicari: l'Italia torna protagonista nel Mediterraneo

Simona Vicari sostiene assieme al suo partito il ruolo dell'Italia come protagonista del Mediterraneo e afferma che mai come in questo momento è indispensabile un'azione sinergica per far riacquistare il ruolo di leader dell'Italia nel Mediterraneo. Tutto ciò è possibile grazie al rilancio dei collegamenti tra Asia ed Europa attraverso il Nord Adriatico ed alla valorizzazione dell'intera Macroregione Adriatico-ionica, un obiettivo a cui il ministro Delrio e tutto l'Esecutivo sta lavorando.

Simona Vicari ha aggiunto, inoltre, che per cogliere quest'opportunità, l'azione del Governo ha messo al centro la portualità e la logistica, settori determinanti per lo sviluppo del Paese e delle sue relazioni economiche internazionali, individuando azioni strategiche legate alla Governance ed alla pianificazione, avviata con il Piano strategico nazionale della portualità e della logistica.

Tale Piano prevede semplificazioni, innovazione tecnologica, integrazione delle infrastrutture come la possibilità di sdoganare la merce in mare prima ancora che essa arrivi in porto, la creazione di 15 sistemi di autorità portuali, in una visione nuova fortemente interconnessa alla logistica ed all'intermodalità e con le altre infrastrutture retroportuali, il rafforzamento dei collegamenti ferroviari e, non da ultimo, l'individuazione delle priorità degli interventi infrastrutturali.

La senatrice Simona Vicari ha concluso dicendo che si deve uscire dalle vecchie logiche, i porti presi singolarmente non hanno più futuro nel mercato globalizzato dello shipping e che occorre ragionare in termini anzitutto di “sistemi portuali” (Alto Adriatico, Ravenna, Venezia, Trieste ), e poi ‘di sistemi di quadranti logistici'.

Per fare questo è necessario il contributo di tutte le parti coinvolte, ovvero Amministrazioni, operatori, Associazioni di categoria perché parte del lavoro è stato fatto ma, conclude la Senatrice, c'è ancora molto da fare.

Segui Simona Vicari su Linkedin!


Eremo