mercato immobiliare svizzero
mercato immobiliare svizzero

Il mercato immobiliare svizzero in forte cambiamento

L’azienda di consulenza Wüest & Partner ha rilevato come il mercato immobiliare svizzero abbia una tenuta sorprendente. L’immigrazione di manodopera straniera, sarebbe la principale ragione, assieme ai tassi d’interessi moderati.
La Wüest & Partner ritiene che le ripercussioni della recessioni si faranno sentire anche in Svizzera, con una ripresa economica abbastanza lenta, soprattutto nel mercato del lavoro, dove la disoccupazione, già dal trimestre 2010 ha raggiunto un nuovo record.
I consumatori non hanno molta fiducia, tuttavia, il loro consumo continua a portare sostegno all’economia.
E per quanto riguarda l’immigrazione? La Wüest & Partner, nonostante questa si sia ridotta di circa un terzo nel 2009, parla di saldo immigratorio in crescita, con un incremento pari a 40.000 persone.

Purtroppo, le difficoltà del mercato del lavoro potrebbero portare ad un calo dell’immigrazione nei prossimi mesi.

Il settore edile sembra, comunque, avere la resistenza migliore. Dal 2005, il volume reale degli investimenti edili si è ridotto solamente del 4% circa. Secondo Wüest & Partner, ciò è dovuto al persistente elevato livello di investimenti in nuove case plurifamiliari, nelle ristrutturazioni e nelle trasformazioni. La situazione dell’immobiliare a Lugano può essere presa come punto di riferimento in tale senso.
Questa situazione rimarrà invariata anche nel 2013. I minori investimenti in nuovi edifici commerciali, case unifamiliari e opere infrastrutturali saranno controbilanciati da investimenti ancora elevati in nuove case plurifamiliari, nelle ristrutturazioni e nelle trasformazioni, determinando solo una leggera contrazione del mercato edile.

Aumento dei rischi potenziali
I forti investimenti sono accolti con favore dal settore edile. Secondo Wüest & Partner, la continua crescita dell'offerta andrà a cozzare con una domanda continuamente in calo. Questo non andrà ad agevolare la vendita di nuovi immobili e porterà a molte superfici non fittate. I dubbi aumentano di giorno in giorno.

La situazione economica ha portato ad una forte discrepanza tra i rincari e i canoni in affitto. La larga richiesta da parte dei conduttori fa sì che i prezzi salgano vertiginosamente. Le abitazioni, dunque, restano una grande fonte di attrattiva.


Eremo